Micelli: “Un investimento che coniuga il rilancio del settore con un giusto mix sociale”

C’è un partecipante al bando per il progetto di social housing di via Asseggiano lanciato dall’Immobiliare Veneziana. Mercoledì 25 novembre si è riunita la commissione di gara per l’espletamento dei primi passaggi formali. Ai primi di dicembre, quando verrà verificata la idoneità della proposta presentata rispetto a quanto previsto dal bando, sarà ufficialmente dato il via libera all’operazione. La proposta pervenuta è quella della mandataria “Cir Costruzioni Spa”, il mandante è “De Munari Costruzioni srl”.
La commissione è composta dall’arch. Alberto Cecchetto, docente presso la Facoltà di Architettura di Venezia, dall’ing. Luigi Schibuola, docente presso l’Università di Venezia, dipartimento di Costruzione e Architettura, e dall’avv. Mariagrazia Romeo.
«Nel momento più basso e critico del mercato immobiliare e del settore edilizio – spiega Ezio Micelli, presidente dell’Immobiliare Veneziana srl – siamo riusciti ad avere la proposta di un costruttore disposto ad un investimento molto consistente. Sono molto soddisfatto di questo risultato, per IVe è la conferma di aver confezionato un bando serio, coerente, e che dà corpo e seguito al progetto di Via Pertini, assegnato l’anno scorso, e la cui prima pietra verrà posata tra breve. Grazie a questo mix sociale (due terzi del quartiere sono destinati al mercato tradizionale, mentre un terzo è destinato al segmento dell’affitto calmierato) e senza il ricorso a risorse finanziarie aggiuntive per i contribuenti, pensiamo di poter concorrere, per la nostra parte, al rilancio del settore».
Il bando prevede la progettazione e la realizzazione, in un’area che fa parte del patrimonio fondiario della società, di un intervento edilizio destinato in parte alla locazione a prezzo calmierato (nell’ambito del piano di social housing del Comune di Venezia) ed in parte destinato al libero mercato.
La base di gara è costituita dalla cessione in proprietà ad IVe di edifici aventi una superficie lorda di pavimento di mq 2.800 oltre ad ulteriori spazi accessori aventi superficie di almeno il 10% della SP offerta. La superficie lorda edificabile è di 17.850 mq, il che permetterà di ricavare circa 220 alloggi, per un valore finale dei beni di circa di 35 milioni di euro.
Il Piano di Lottizzazione dell’area edificabile – ampia poco più di sei ettari – è stato realizzato a partire dalle idee degli studi 5+1AA e Land.
Quello di via Asseggiano è il secondo progetto di social housing previsto in terraferma, dopo quello di via Pertini: due operazioni che da sole movimentano investimenti per una sessantina di milioni di euro.

Venezia, 26 novembre 2009