dogana.jpgDa Punta della Salute all’area degli ex Azotati. È il percorso degli Uffici Doganali, oggi ospitati nella palazzina che un tempo era sede degli uffici direzionalu dello stabilimento ex Azotati in via Banchina dell’Azoto. IVE ha acquisito l’immobile nel 1999 (contestualmente all’acquisto dell’area ex-Azotati) e ha predisposto il progetto e diretto i lavori per il suo recupero. L’edificio (3400 mq di uffici e 1300 mq di archivio) e il lotto di pertinenza (3900 mq) sono stati ceduti all’APV Holding spa (Autorità Portuale di Venezia), che ha lo ha affidato all’Agenzia delle Dogane.

I lavori di restauro sono stati effettuati dalla Sacaim di Venezia e hanno avuto una durata di 14 mesi. L’importo dei lavori è stato di 2.100.000 euro. Le principali caratteristiche architettoniche dell’immobile, che risale agli anni ’30 del secolo scorso, sono state conservate, visto che l’edificio è definito – dalla variante al PRG per Porto Marghera – un manufatto testimoniale della civiltà industriale.

doganaloc.jpg