cittadella.jpg
Una cittadella dell’edilizia, un inno alla sperimentazione del rapporto tra pubblico e privato. Gli edifici dell’area ex Agrimont, in via Banchina dell’Azoto 15, diventeranno tra pochi mesi un polo di servizi dedicato al mondo delle costruzioni. L’Immobiliare Veneziana aveva acquistato gli immobili nel 1999: l’edificio di dimensioni maggiori (4 piani fuori terra, 3500 mq circa) era originariamente adibito a laboratorio chimico dell’Enichem. L’edifico ex-Infermeria ha invece una superficie di 350 mq circa (un piano fuori terra). Nel 2006 IVE li ha venduti ad ERPA Spa, società di servizi della Cassa Edile.


L'obiettivo di ERPA e dell'Associazione dei Costruttori Edili di Venezia è quello di realizzare una vera e propria cittadella dell'edilizia, che ospiti la sede delle tre attività dell’ANCE stessa, cioè il Centro formazione maestranze edili ed affini, la Cassa edile e il Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione degli infortuni. Il progetto di recupero, dello studio Workshop di Mestre, vuole lanciare un messaggio di qualità costruttiva e tecnologica sintetizzato da un'architettura essenziale, contemporanea e tesa alla sperimentazione nell'uso dei materiali.